Search Results for: ENSEMBLE MÉNILMONTANT VS MÉNILMONTANT

ENSEMBLE MÉNILMONTANT VS MÉNILMONTANT

 

ENSEMBLE MÉNILMONTANT VS MÉNILMONTANT

Proiezione di Ménilmontant, con commento sonoro dal vivo dell’Ensemble Ménilmontant (Lyon, Francia).

MÉNILMONTANT

DIMITRI KIRSANOFF, F 1926, 42’

Il film narra la storia di due ragazze di campagna rimaste orfane, che si trasferiscono in un quartiere popolare della metropoli parigina, Menilmontant, dove trascorrono felicemente i loro anni. Una disavventura però le attende, infatti diventano entrambe vittime dello stesso seduttore. Una delle due rimane incinta, mentre l’altra è costretta a prostituirsi per poter vivere. Da questo momento le loro vite si separeranno, per poi ritrovarsi di nuovo dopo molto tempo. Con Ménilmontant, Kirsanoff firma un melodramma sociale, affrontando la condizione di donne modeste, la prostituzione, il tradimento. Girato a Parigi e negli studi di Éclair ad Epinay, Ménilmontant dà uno sguardo quasi documentaristico alla città e al suo trambusto del tempo. Una delle peculiarità del film è l’assenza di didascalie, come spiega Dimitri Kirsanoff a Marcel Lapierre: “Non si spiega a parole una sinfonia. Un film deve essere comprensibile da solo.

A couple is brutally murdered in the working-class district of Paris. Later on, the narrative follows the lives of their two daughters, both in love with a Parisian thug and leading them to separate ways. Due to the absence of intertitles and the film’s dreamy visuals it has a haunting and melancholic atmosphere that manages to be both nightmarish and ethereal. As a technical exercise, “Menilmontant” is flawless. The soft focus cinematography, coupled with Kirsanoff’s masterful editing creates a film of striking beauty and is brilliantly punctuated by bursts of almost horrific violence and a lingering sense of dread.