RIMUSICAZIONI FILM FESTIVAL

2012

 
 

Martedì 4 dicembre 2012

Trento-Cineforum/ Teatro S. Marco





The Cameramen

Edward Sedgwick 1928, USA, 69'

Musica originale di Jaime Lopez


 

Il cameraman (The Cameraman) è un film del 1928 diretto da Edward Sedgwick e, non accreditato, Buster Keaton, che interpreta anche il protagonista Buster Shannon.



Buster, un giovane fotografo ritrattista, si invaghisce di Sally, una segretaria della Metro-Goldwyn-Mayer. Nel tentativo di impressionare la ragazza decide di diventare un cameraman, scambiando la sua macchina fotografica con una vecchia cinepresa e inizia a fare le riprese usando come soggetto qualsiasi cosa. Tuttavia, a causa della sua inesperienza, le riprese risultano sovraesposte e Buster diviene lo zimbello degli studi MGM. Sally per consolarlo gli dà un appuntamento per la sera, durante il quale la donna verrà conquistata da un cameraman rivale di Buster. L'indomani, negli studi, Buster si presenta la mattina presto e riesce ad ottenere una soffiata da Sally: qualcosa di grosso accadrà a Chinatown. Il neo-cameraman si reca nel quartiere ma, durante il tragitto, inciampa in un suonatore di organetto e la sua scimmia, travolgendoli. Il musicista, credendo morta la scimmia, come risarcimento la vende a Buster. L'animale invece si sveglierà e comincerà a tormentare il povero Buster durante le riprese di una sfilata cinese che si trasformerà in una vera e propria sparatoria. La sua telecamera filmerà tutto e, all'arrivo degli altri operatori, Buster sarà l'unico ad aver filmato l'evento, peccato che la dispettosa scimmietta scambia la pellicola con il filmato con una pellicola vuota, facendo fare cosi una magra figura a Buster quando si presenta alla MGM. Buster viene così cacciato dagli studi. Il cameraman tuttavia non si arrende: durante una gara di barche a motore riprende la corsa, e proprio in quella situazione si accorge di avere la pellicola che la scimmietta aveva tolto dalla camera. In quel momento sopraggiunge una barca dalla quale vengono sbalzati fuori i due conducenti. Buster porta a riva una di loro che si rivela essere proprio Sally, ma mentre va a cercare soccorsi, lei si risveglia tra le braccia del rivale di Buster e crede essere lui il suo salvatore. Buster torna dalla ragazza ma la vede andare via con l'uomo, decide quindi di arrendersi e tornare al suo vecchio lavoro, riprende la macchina fotografica e spedisce la pellicola alla MGM.