DOURO FAINA FLUVIAL

2009

 
 

Regia di Manoel de Oliveira, (16', Portugal, 1931)

Rimusicazione di Susi - Maria Lughezzani, pianoforte



Le attività che si svolgono quotidianamente lungo la riva destra del fiume Douro, quando attraversa la città di Porto: la circolazione, il carico e lo scarico dei battelli, il fiume e il suo ambiente, il ponte e i quartieri dove vivono i lavoratori. Si tratta di una serie di riprese, vero e proprio collage di immagini documentaristiche, sottoposte alla sperimentazione del montaggio così come era teorizzato e praticato da Ejzenstejn, di cui De Oliveira ammette la notevole influenza.

SUSY LUGHEZZANI

Sono nata e vivo a Bolzano. Fin da piccola ho studiato musica, prendendo lezioni di pianoforte, chitarra, poi di canto, fisarmonica, flauto traverso: adoro gli strumenti musicali in genere e mi piace negli anni poter sperimentare nuovi suoni e modalità, caratteri. Negli scorsi anni ho frequentato il corso di informatica musicale presso l’Istituto Vivaldi e poi il corso di composizione al Conservatorio di Bolzano.

Mi piace vivere esperienze in situazioni artistiche in cui la musica si affianca a ciò che sta succedendo su un palco. Vedere film d' epoca, osservare usi e costumi d' un tempo, m' incuriosisce e mi coinvolge emotivamente.

Il bello del creare una colonna sonora consiste nell' entrare nel film, viverlo, fino a farne una propria trasposizione musicale: ogni musicista, come ogni spettatore, infatti, ha un proprio sentire, una propria opinione su ciò che vede. Per questo può essere molto interessante ascoltare le colonne sonore nate  da diversi autori per lo stesso film.

"Douro Faina Fluvial" è un capolavoro di Manoel De Oliveira:  su un documentario/film così ricco si può, volendo, come ho scelto di fare io al pianoforte, lavorare usando più registri e quindi passare dalla descrizione delle immagini concrete del lavoro del porto, ad un moto sentimentale ed anche ironico in qualche altro punto, per esempio  durante l' incontro della coppietta, fino a delle zone di sogno e ad effetti rumoristici - il riposo del mezzogiorno, il traffico e l' incidente.  Nel 2004 la colonna sonora , con me al pianoforte e con i suoni ambientali di Emanuele Zottino, ha ricevuto il secondo premio al Festival Rimusicazioni. Nei prossimi tempi ho intenzione di lavorare su altri film d' epoca.