RIMUSICAZIONI LIVE

2011

 
 




sabato 4 novembre

Bolzano, Videodrome, via Roen 6, h. 21:00

Il fantasma dell’opera

Ruper Julian,

USA 1925, dur. 90’

Musica originale di Outopsya

 

Il fantasma dell'Opera

Un film di Rupert Julian. Con Lon Chaney, Mary Philbin, Norman Kerry, Arthur Edmund Carewe.

Titolo originale The Phantom of the Opera. Horror, b/n durata 93 min. - USA 1925.


Nei sotterranei dell’Opera di Parigi, vive Erik (Lon Chaney), un musicista sfigurato che tende agguati nell’ombra, terrorizzando artisti e addetti ai lavori. È innamorato di Christine (Mary Philbin), giovane aspirante cantante, e perciò minaccia la cantante titolare perché se ne vada e lasci il ruolo. Erik attira Christine nei sotterranei: la ragazza, contro la volontà dell’uomo, riesce a vederne l’orribile volto, simile a un teschio. Erik lascia Christine libera di tornare in teatro, ma sorveglia la situazione, pronto a tutto, pur di far trionfare la sua volontà. Come notava Geoff Brown nel Monthly Film Buletin (n. 496, 1975), ogni versione del romanzo di Leroux attribuisce origini diverse al personaggio principale, ma la sua forza simbolica e potente resta vincente e preponderante sul contesto, emergendo sempre come figura tragica e potentemente drammatica. Senza la giustificazione semplicistica e meccanica introdotta dal film con Claude Rains del ’43 (e ripresa in quello di Fisher del ’62), che faceva del Fantasma un musicista truffato, qui il Fantasma è un personaggio che vuole quel che vuole senza bisogno dell’alibi della vendetta. Lon Chaney (1883-1930) ne fa un ritratto sublime, il suo ruolo più famoso e importante. Il film esiste in più versioni, anche per la riedizione, con colonna sonora musicale, fatta dalla Universal nel 1929, appena quattro anni dopo la prima uscita, con scene aggiunte e altre tagliate. In ogni caso, un classico.



Sonorizzazione del film muto “Il fantasma dell’opera” (USA 1925)


La musica è stata appositamente composta ed arrangiata dal musicista roveretano Luca Vianini (1985), già autore di svariate sonorizzazioni di film muti del primo novecento (Der Golem - Au Secours - The Fall of the House of Usher), di colonne sonore per cortometraggi (Darkness, Light, Darkness - Tre carte e una storia - Colori in movimento), di musiche per spettacoli di danza contemporanea e teatrali, per sottofondi di cd multimediali, per ensemble classici e jazz ecc.


La musica per la sonorizzazione live del film “Il fantasma dell’opera” prevede elementi predominanti di elettronica intrecciati con strumenti elettrici e classici.


La performance sarà proposta dal gruppo OUTOPSYA per l’occasione composto dai due membri fondatori Evan Mazzucchi (basso, violoncello, noises) e Luca Vianini (chitarre, computer, electronics, noises) con l’aggiunta del computer (Mr. PC) come terzo elemento multifunzione.


OUTOPSYA nasce nel maggio 2003; ha partecipato a numerosi concorsi e rassegne, tra cui Rock Targato Italia, Emergenza Festival (Bolzano), Arezzo Wave, SorgàRock-VR (2° classificato anno 2004 e anno 2006), Open Hands (Rovereto), Concentratissimo Rock – TN (vincitori anno 2006), Contest MP3 – Cles (TN), Festival/contest Samigo (Pavia), SAMIGO TOP100 (vincitori "premio band da produrre" anno 2005), MEI di Faenza 2005, TavagnascoRock 2006 (TO), Piazza Chanoux di Aosta (1° maggio 2006), Suoni Universitari (TN), "Canta che ti voto" del giornale l'Adige (semifinalisti anno 2006), Music Village Contest 2006 (Marilleva – TN), GIROROCK del Trentino 2007, G3 della Valsugana (2007), Concorso “All’ultima nota” Nogaredo - TN (vincitori anno 2008), Turkish Bazaar (spettacolo di danza contemporanea – Modena 2009), Festival Upload-Bolzano (finalisti anno 2009), ed a decine di live proponendo esclusivamente brani originali e ottenendo vari riconoscimenti come "migliori musicisti".



OUTOPSYA ha autoprodotto diversi CDemo contenenti brani originali e lunghe improvvisazioni registrati e mixati da Luca Vianini:

•Out Of Psychical Activity (anno 2003)

•Demo 504 (anno 2004)

•LiveDemoN 205 (anno 2005)

•Frames of Our MadNess (anno 2006)

•Der Golem live (DVD anno 2007)



Nell’autunno 2009 produce il CD “SUM”, pubblicato dall’etichetta Videoradio, ottenendo entusiasti consensi dalla critica di settore sia italiana che internazionale; il 26 febbraio 2010 una giuria internazionale dichiara “SUM” vincitore dei PROGAWARDS 2009 nella categoria Best Progatittudes Record, premio destinato al miglior disco (valutando esclusivamente la qualità artistica) di artista o band nazionale o internazionale di difficile o singolare collocazione musicale.


Per l’11.11.11 è prevista la pubblicazione del nuovo lavoro, “FAKE”, per l’etichetta LIZARD di Treviso. Si tratta di un doppio cd per circa 92 min. comprendente sostanzialmente le musiche composte ed arrangiate per la sonorizzazone live del film muto “Il fantasma dell’Opera” (1925), sviluppate inserendo diverse parti vocali e riarrangiando quanto già composto per farlo diventare adatto all’ascolto anche senza la presenza delle immagini... è nato così quello che noi amiamo definire “un film per le orecchie” in cui le tracce scorrono senza soluzione di continuità con l’unica interruzione dovuta dall’inevitabile cambio di cd.