RIMUSICAZIONI LIVE

2011

 
 




venerdì 3 giugno 2011



Bolzano, VIDEODROME via Roen 6- h21.00




I misteri di un’anima/Geheimnisse einer Seele

(Wilhelm Pabs, 1926, Germany, 97’)


Musica originale di Emilio galante in una live performance con Francesco Cusa

 

In Geheimnisse einer Seele (1926) Wilhelm Pabst fu fra i primi registi a cercare una trasposizione cinematografica della psicoanalisi freudiana. Freud rifiutò la consulenza richiesta, che fu invece accettata dai suoi allievi Karl Abraham e Hanns Sachs.

La pellicola narra la vicenda di un professore di chimica che prova una folle gelosia per la moglie e la crede innamorata del cugino esotico. Nei suoi incubi notturni rivive queste ossessioni e prova un impulso compulsivo ad accoltellarla.

Uno psicoanalista incontrato casualmente lo cura con un serie di sedute che svelano le forze inconsce che dominano la sua anima e ne riconoscono l'origine nell'infanzia.

La straordinaria forza visiva del film sta soprattutto nelle scene del sogno e della sua spiegazione psicoanalitica e nella capacità di usare il cinema come strumento attraverso il quale materializzare in chiave realistica i "misteri" di un'anima.


La musicazione de I Misteri di un’anima fu messa in scena per la prima volta nel 2003, su suggestione del compianto Riccardo Pegoretti in occasione della mostra "Alla ricerca delle menti perdute", per il Museo Storico di Trento. Venne replicato più volte, segnatamente al Ravello Festival del 2004. Questa messa in scena è stata completamente completamente rielaborata nel 2008, con la partecipazione del batterista Francesco Cusa e ora di nuovo riscritta per seguire la pellicola restaurata dalla fondazione Murnau, più lunga di 15' della versione precedentemente utilizzata. A questa versione sono stati aggiunti i sottotitoli in italiano.









Emilio Galante (www.emiliogalante.com) è nato a Bologna dove ha studiato flauto e composizione oltre a laurearsi in filosofia. Ha ottenuto inoltre un Meisterklasse Diplom alla Hochschüle für Musik di Monaco. Ha tenuto concerti come solista e in complessi di musica da camera in tutta Europa, USA, Turchia e Santo Domingo. Ha inciso per BMG Ricordi, CGD-Suvini Zerboni, Velut Luna, Ermitage, Scatola Sonora, Stile Libero oltre che per le radio-televisioni di stato italiana, francese e svizzera.  Da alcuni anni si dedica alla musica improvvisata e alla composizione, soprattutto come solo performer. Sue composizioni sono state eseguite a Milano, New York, Tokyo e Parigi. È stato invitato alla convention flautistica americana, slovena, ungherese e italiana. Ha fondato nel 1998 l'ensemble Sonata Islands, col quale ha pubblicato un CD di sue musiche, “Sciare di Fuoco”. Nel 2007 è uscito il suo ultimo cd “Amer volesse”, per flauto, soprano, chitarra e live electronics. E coautore del Manuale del Flauto EDT. Tiene dagli esordi una rubrica di analisi sulla rivista FALAUT. E' docente di ruolo di flauto al Conservatorio di Trento.


Francesco Cusa, batterista e compositore, nato a Catania nel 1966. Ha suonato tra gli altri con Paolo Fresu, Tino Tracanna, Bruno Tommaso, Larry Smith, Lauro Rossi, Gianni Gebbia, Cristina Zavalloni, Jay Rodriguez, Butch Morris, Jon Rose, Michel Godard, Kenny Wheeler, Steve Lacy, Tim Berne, Elliot Sharp, Andy Sheppard, Yves Robert, Gianluca Petrella, Ab Baars, Giovanni Falzone, Carlos Zingaro, Billy Bang. Co-fondatore del collettivo bolognese Bassesfere è attualmente impegnato con il progetto artistico di killeraggio comunicativo "Improvvisatore Involontario". Ha suonato in festival internazionali in Francia, Romania, Croazia, Slovenia,Bosnia/Erzegovina, Olanda, Germania, Svizzera, Austria, Ungheria, Norvegia, Spagna, Belgio. Attivo nell’ambito dell’interdisciplinarietà artistica, ha realizzato numerosi lavori di creazione e sonorizzazione di musiche per film, teatrali, letterari, di danza e arti visive, collaborando con noti ballerini, poeti e visual performers. È leader di SKRUNCH e del collettivo THE NAKED MUSICIANS. Il suo workshop "Naked Musicians", aperto a tutti gli strumentisti e senza limiti di competenza e preparazione specifica, è stato realizzato in varie parti d'Europa.