IL CASO VALDEMAR

IL CASO VALDEMAR

GIANNI HOEPLI, UBALDO MAGNAGHI, B/N, 12’ – I 1936

Adattamento cinematografico di The Facts in the Case of M. Valdemar (1845) di Edgar Allan Poe. Nella storia, Ernest Valdemar sta morendo di tubercolosi. Chiede che il suo amico (il narratore, un mesmerista), lo ipnotizzi sul letto di morte. Valdemar viene messo in trance dal narratore e annuncia la propria morte. Per sette mesi, Valdemar giace morto, ma conservato. Il narratore alla fine sveglia il suo soggetto tormentato, e Valdemar si decompone a un ritmo rapido.

Based on Poe’s homonymous short story, the film tells about a mesmerist who puts a man in a suspended hypnotic state at the moment of death. … Poe toyed with this for a while before admitting it was a work of pure fiction in his marginalia.

 

LUCA FRIGO

ITALIA/ITALY

Compositore e sperimentatore di musica elettronica di Bolzano. Ha iniziato ad approcciarsi alla computer music verso la metà degli anni ’90. a partire dai primi anni 2000 ha realizzato diverse colonne sonore per film dell’epoca del muto partecipando al Rimusicazioni Film Festival di Bolzano in varie edizioni. Attualmente predilige la sperimentazione e l’improvvisazione con sintetizzatori modulari attraverso i quali ha composto la sonorizzazione del film in concorso che spazia tra diverse influenze della musica elettronica, caratterizzata da sonorità ambient e ritmiche disturbate.

An electronic music composer and experimenter from Bolzano, he began working with computer music around the mid-90s. Since the early 2000s, he has created soundtracks for silent era films, taking part in various editions of the Rimusicazioni Film Festival. He currently favours experimenting and improvising with modular synthesizers with which he has composed the soundtrack for the film in the festival, which shows various electronic music influences, characterised by ambient sounds and disturbed rhythms.