New 2018 Edition

RIMUSICAZIONI FILM FESTIVAL

BOLZANO 14 – 17 NOVEMBRE 2018
NUOVE COLONNE SONORE PER IL CINEMA MUTO
NEW SOUNDTRACKS FOR SILENT ERA FILMS
WWW.RIMUSICAZIONI.ORG
A CURA DI:

 

 

PRESENTAZIONE

Rimusicazioni Film Festival 2018 Largo ai giovani! sta per iniziare. Come da tradizione, i film pervenuti e ammessi alla fase finale del concorso saranno giudicati da due distinte giurie e, nelle giornate del 15 e 16 novembre, buona parte di essi sarà proiettata pubblicamente presso la sala Videodrome del Cineforum di Bolzano di via Roen.

Per il 14 e 17 novembre, rispettivamente giornate di aperture e chiusura del Festival, abbiamo approntato una serie di eventi live che andranno in scena presso il Centro Trevi di Bolzano.

Largo ai giovani! è più di uno slogan. La maggior parte dei concorrenti selezionati è composta da compositori e musicisti che non hanno superato il trentesimo anno di età. Per quanto riguarda gli eventi abbiamo poi concentrato la nostra attenzione sulla ricerca di gruppi ed esperienze performative visual-sonore provenienti dalle nuove generazioni. In questa ricerca abbiamo voluto privilegiare i nuovi punti di vista e le più recenti ricerche acustiche nazionali ed internazionali, con uno sguardo speciale alla Francia, sempre all’avanguardia nella ricerca e nella sperimentazione elettroacustica. Infine, anche le giurie sono, nella sostanza, piuttosto giovani, e questo senza andare a discapito della qualità delle medesime!

Partiremo dunque mercoledì 14 novembre alle ore 20:15, presso il Centro Trevi di via Cappuccini, con il progetto CinePhon, Il fonografo nell’era del cinema muto, curato e realizzato da Francesco Gigliotti. Lo studioso e collezionista bolzanino ci farà rivivere le emozioni delle prime sonorizzazioni “meccaniche” del cinema muto, regalandoci un’esperienza acustica “ab ovo”, filologicamente corretta e percettivamente rara. La sua performance prevede infatti la proiezione di alcuni corti prodotti tra il 1900 e il 1910, tra cui Fire!, La Révolution en Russie e Magic Bricks sonorizzati dal vivo con due fonografi originali di T.A. Edison, che suoneranno  diversi cilindri fonografici originali dell’epoca.

Più tardi avremo il piacere di conoscere e vedere all’opera l’Ensemble Ménilmontant, giovane e talentuoso quartetto elettroacustico per tre quarti al femminile, proveniente da Lyon, France, nella sonorizzazione di The Tell-Tale Heart, dalla novella Il cuore rivelatore di E. A. Poe. L’Ensemble Ménilmontant si compone di Diane Daher, arpa classica ed elettronica; Audrey Podrini, violoncello; Claire Mouton, fagotto; Max Langer, elettronica. L’universo sonoro dell’Ensemble Ménilmontant unisce, mescola e armonizza influenze classiche, contemporanee e elettroacustiche, sotto forma di composizione e improvvisazione.

Infine e in chiusura di serata siamo felici e onorati di ospitare la Classe 5M del liceo Pascoli di Bolzano, nella sonorizzazione dal vivo del cortometraggio incompiuto The Witch’s Cradle della regista “cult” Maya Deren, con Marcel Duchamp e Pajorita Matta. Le ragazze e i ragazzi della classe 5M, coordinati dai professori Carla Arcieri, Giuseppe Sorgente ed Emanuele Zottino, hanno composto per The Witch’s Cradle una colonna sonora dai toni scuri e malinconici. Sonorità rock si alternano ad atmosfere dark, tentando di enfatizzare il carattere ipnotico e ritualistico delle scene. L’interpretazione della componente strettamente magica è invece affidata alle voci, che sussurrano, declamano e vocalizzano passi tratti dal De rerum natura di Lucrezio e slogan popolari dal latino medioevale.

Giovedì 15 novembre e venerdì 16 novembre li dedicheremo alla proiezione di una selezione dei film in concorso presso la Sala Videodrome c/o Cineforum Bolzano mentre, per la serata finale, sabato 17 novembre, si ritorna al Centro Trevi dove è previsto il secondo cineconcerto dell’ Ensemble Ménilmontant, questa volta sul film Ménilmontant di Dimitri Kirsanoff, un melodramma sociale che affronta con lucidità e coraggio la condizione di donne modeste, la prostituzione, il tradimento.

Infine, ancora un gruppo di giovanissimi provenienti dalla Francia e più precisamente dalle città di Amiens e Lille: Babyphone, gruppo vincitore del concorso “Rimusicazioni” rivolto alle classi di musica elettronica francesi, in collaborazione con il loro coordinatore nonchè direttore artistico del Festival Le Son Miré, André Dion. Henry Jacques, Samuel Southwood e Rémy Ternisien, tre amici studiosi di cinema con l’ambizione comune di diventare registi – sonorizzatori dei propri film, si cimenteranno nella musicazione di una selezione di scene tratte da Die Abenteuer des Prinzen Achmed , Le avventure del principe Ahmed, delizioso film di animazione, diretto da Lotte Reiniger. Il loro progetto acusmatico consisterà in un mix tra sonorità elettroacustiche trasmesse su un sistema 2.1 e suoni eseguiti con vari oggetti, insoliti o di tutti i giorni, che i tre esecutori manipoleranno e amplificheranno con l’aiuto di microfoni. Questi suoni saranno spazializzati nella stereofonia contenente le voci elettroacustiche e in sistemi monofonici indipendenti (amplificatori posti in luoghi diversi).

Il festival si concluderà con la presentazione delle giurie che proclameranno i vincitori del concorso e con la visione di alcune sequenze dei film vincitori. In chiusura festa finale.

E prima di passare ai doverosi ringraziamenti segnaliamo, con una punta di orgoglio, il successo della collaborazione tra Rimusicazioni Film Festival, l’Istituto di Cultura Italiano a Sofia e la stagione estiva dell’Opera di Plovdiv – Bulgaria che, nel giugno 2018, ha felicemente ospitato una nostra produzione, la sonorizzazione del film Menschen Am Sonntag, piccolo gioiello di produzione indipendente interpretato da attori non professionistiche che si avvalse della sceneggiatura di un giovanissimo Billy Wilder. Il successo di questa iniziativa ci conforta nella strada di recente intrapresa, quella che intende portare le produzioni di Rimusicazioni fuori dal circuito regionale e nazionale, in una prospettiva ancora più ampia. I segnali sono stati estremamente incoraggianti e cercheremo di insistere in questa direzione.

Ringraziamo qui: Elettra Vassallo, direttrice della scuola di musica “Vivaldi” di Bolzano, la sua docente di arpa Marianna Lazzarini e la sua classe per il supporto fornito e per l’interesse con il quale ha accolto la nostra proposta di collaborazione; Paola Soccio, responsabile del progetto Backstage presso le Scuole Superiori Einaudi di Bolzano per aver ritenuto il nostro progetto di Festival culturalmente rilevante e degno di essere seguito come un workshop; Claudio Andolfo, Daniela Dalla e il personale del Centro Trevi per la disponibilità con cui si sono messi pazientemente a nostra disposizione per aiutarci a individuare la collocazione migliore per le nostre iniziative; il piccolo staff di volontari che ci affiancherà durante le giornate del Festival e, naturalmente, tutte le istituzioni che ci supportano di anno in anno. Infine grazie al piccolo ma agguerrito staff di Rimusicazioni, che troverete segnalato in coda al catalogo, e che ha reso possibile che tutto ciò divenisse reale.

Tiziano Popoli e Guglielmo Papa,

d.a. Rimusicazioni Film Festival

 

 

INTRODUCTION

Rimusicazioni Film Festival 2018 is about to begin. We consider Largo ai giovani! (Make way for the youth!) more than just a slogan. Most of the selected contestants are composers and musicians who are not yet thirty years old. With regard to the events, we have concentrated our research on groups and audiovisual performance experience from the new generations. In this search, we wanted to put forward new points of view and the most recent national and international acoustic research, with a focus on France, always at the forefront of electro-acoustic research and experimentation.

So we begin on Wednesday the 14th of November at 20:15, at the Centro Trevi in via Cappuccini, with the project Cinephon, the phonograph in the era of silent films, directed and created by Francesco Gigliotti, which will help us relive the emotions of the first “mechanical” soundtracks from silent films, giving us an acoustic experience ab ovo, philologically correct and perceptively rare. In fact, this exhibition foresees the projection of several short films such as Fire!, La Révolution en Russie and Magic Bricks with live music from two original T.A. Edison phonographs, which will play various original phonographic cylinders from that era.

Later on we will have the pleasure of meeting and seeing the performance of the Ensemble Ménilmontant, a talented young electro-acoustic quartet of which three members are women, coming from Lyon, France, accompanying The Tell-Tale Heart, from the homonymous short story by E. A. Poe. The universal sound of Ensemble Ménilmontant unites, blends and harmonizes classical, contemporary and electro-acoustic influences, in both composition and improvisation.

Finally, to finish the evening, we are delighted and honoured to host class 5M from the Pascoli High School in Bolzano, with their live musical setting of the unfinished short film The Witch’s Cradle by “cult” director Maya Deren, with Marcel Duchamp and Pajorita Matta.

The pupils of class 5M, coordinated by Professors Carla Arcieri, Giuseppe Sorgente and Emanuele Zottino, have composed for The Witch’s Cradle a soundtrack with a dark, melancholic ambience. Rock music alternates with a gothic atmosphere, emphasizing the hypnotic and ritualistic nature of the scenes.

Thursday the 15th of November and Friday the 16th will be dedicated to the projection of a wide range of films in contest at the Sala Videodrome in the Bolzano Cineforum, while for the final evening, Saturday the 17th, we return to the Centro Trevi for the second concert by the Ensemble Ménilmontant, this time for the film Ménilmontant by Dimitri Kirsanoff, a social melodrama of great expressive power.

To finish, another young group from France, Babyphone, winners of the “Rimusicazioni” contest, aimed at French electronic music classes, created in collaboration with the artistic director of the festival Le Son Miré, André Dion. Henry Jacques, Samuel Southwood and Rémy Ternisien will take on putting music to a selection of scenes from Die Abenteuer des Prinzen Achmed, a charming animated film directed by Lotte Reiniger. Their acoustic project will consist of a blend of electro-acoustic sounds broadcast through a 2.1 system with sounds made from a variety of everyday or uncommon objects, which the three performers will manipulate and amplify with the help of microphones.  

The festival will finish with the announcement of the contest winners and the audio-visual presentation of some sequences of the winning pieces. To finish, the wrap-up party.

Before giving our thanks, it is with pride that, among the activities the Festival has carried out over the course of this year, we would like to note the success of the collaboration between Rimusicazioni, the Institute of Italian Culture in Sofia and the summer season of the Plovdiv Opera in Bulgaria which, in June 2018, successfully hosted one of our productions, a soundtrack to the film Menschen Am Sonntag. The success of this initiative encourages us on our recently chosen path, that of wanting to export Rimusicazioni productions outside the regional and national circuit, into a wider context. The signs have been extremely encouraging and we will attempt to persevere on this road.

Tiziano Popoli and Guglielmo Papa,

Artistic Directors, Rimusicazioni Film Festival

 

VAI ALLA PAGINA DEL PROGRAMMA

 

STAFF

 

Download here the 2018 call of partecipation- scarica qui il bando 2018

Bando di concorso 2018

Call of partecipation 2018

Scheda d’iscrizione/Entry form (.Rtf +.Zip)

Download

Upload